Logo
  Articoli     
             
 


Visitatori
Visitatori Correnti : 24
di cui iscritti : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti

Iscritti
 Utenti: 259
Ultimo iscritto : gaetanomusto
Lista iscritti

 
La Serie 3 E21
Inserito il 17 novembre 2003 alle 19:29:41 da atae21.

Le E21 da competizione

Come tradizione per le BMW, fin dal suo apparire la Serie 3 E21 viene impiegata massicciamente nei campi di gara.
La sua densa carriera sportiva, svoltasi principalmente nelle gare di velocità (Gruppo 1,5 - "Produzione", Gruppo 2, Gruppo 5; IMSA RS e IMSA GT; ASSC), ma anche nei rally (Gruppo 1 e Gruppo 2), è favorita anche dal fatto che proprio nel 1976 entra in vigore un nuovo "Allegato J" (il documento della Federazione Internazionale dello Sport dell'Automobile che contiene la regolamentazione tecnica per le competizioni di vetture derivate dalla serie) con vaste innovazioni che aprono nuove opportunità, mettendo al contempo fuori gioco diverse vetture protagoniste delle stagioni precedenti.
Scuderie e preparatori si indirizzano così sullo sviluppo di modelli recenti, come appunto la BMW Serie 3, che garantiscono margini di crescita agonistica più ampi, e quindi di ammortizzare gli investimenti nell'arco di diverse stagioni.
Le vittorie arrivano copiose praticamente subito; solo nei rally la vettura non coglie i successi che meriterebbe, a causa della rinuncia della BMW ad ogni tipo di impegno nel settore, che comporta una notevole penalizzazione del livello di preparazione per l'assenza di parti meccaniche speciali omologate.
I successi della Serie 3 ottengono una vasta eco in tutto il mondo e consolidano l’immagine sportiva della Casa di Monaco, facendo ricredere anche i tifosi BMW più scettici, che temevano che la Serie 3 non sarebbe stata all'altezza dei modelli che l’avevano preceduta nelle competizioni, le plurititolate 02 ed E9.
Purtroppo nel nostro Paese, dove pure non mancano le vittorie, le E21 da pista non hanno la stessa popolarità che ottengono altrove; del resto la stessa BMW Italia non pubblicizza quasi per nulla i risultati sportivi del modello: sfortunatamente in Italia in quel periodo l’interesse per le gare in pista di vetture derivate dalla serie sta vivendo un momento di stanca dopo i fasti degli anni Sessanta e dei primi anni Settanta. Il motivo principale va ricercato nel fatto che i Costruttori nazionali sono impegnati in altre specialità (i rally per il Gruppo Fiat e le Sport Prototipo e la Formula 1 per l’Alfa Romeo). Per quanto riguarda i rally, un settore in cui la E21 gareggia esclusivamente ad opera di team privati, Scuderie e preparatori italiani sono per tradizione legati ad altre Case, ragione per cui la presenza di E21 nei rally italiani è episodica.
La carriera sportiva della Serie 3 E21 termina progressivamente tra il 1982 ed il 1983 per una serie concomitante di fattori. Innanzitutto la naturale obsolescenza della vettura, giunta al culmine dello sviluppo attorno al 1980 e poi a poco a poco sopravanzata nelle competizioni di punta da modelli progettualmente più “freschi”;il cambio dei regolamenti avvenuto nel 1982, quando entra in vigore un nuovo “Allegato J”, che rivoluziona in modo radicale lo scenario dell’automobilismo sportivo, ponendo tra l’altro fine al Gruppo 5; infine l’approssimarsi del termine della produzione del modello di serie, che indirizza le scelte dei preparatori e della stessa Casa verso le BMW più recenti.

L’importanza della Serie 3 E21 nella storia dell’automobilismo sportivo discende anche da altri due fattori: in primo luogo, il quattro cilindri turbocompresso delle 320T Gruppo 5 e IMSA GT è la prefigurazione del motore che pochi anni dopo sarà montato sulle Brabham BMW di Formula 1. Sono proprio le doti di questo motore a fare nascere in Paul Rosche, l'allora responsabile tecnico della BMW Motorsport, l’idea di proporre alla Direzione della Casa la realizzazione di un motore di Formula 1 che possa vantare una sia pur lontana parentela con un motore di normale produzione, avendo intuito l’enorme potenziale in termini di ritorno pubblicitario in caso di vittoria.
Inoltre, grandi campioni del volante corrono (e vincono) con le Serie 3 E21. Piloti ai primi passi della loro carriera, che si mettono in luce con questa vettura, ma anche piloti già affermati. Un nome tra tutti dovrebbe bastare a rendere cara la Serie 3 agli appassionati di gare automobilistiche: Gilles Villeneuve. Nell'agosto del 1977, l'indimenticabile campione canadese vince (in coppia con Eddie Cheever) la 6 Ore di Mosport al volante di una 320i, proprio mentre sta per essere chiamato da Enzo Ferrari in Formula 1.

Un sentito ringraziamento all'amico Giuliano Ripamonti per avere messo a disposizione la sua collezione di Autosprint, da cui sono stati tratti parecchi dati contenuti in queste pagine.

Cliccando sulle immagini sottostanti si accede alle singole pagine. Va precisato che la trattazione si limita forzatamente agli episodi più salienti: la carriera sportiva della E21 è frammentata nella partecipazione ad una miriade di gare e campionati in tutto il mondo, da rendere difficile riassumere i risultati.

320 e 323i Gruppo 1/Gruppo 1,5 - "Produzione"/Gruppo N
320i e 320 M60 Gruppo 2/323i Gruppo A (velocità)
320i e 323i Gruppo 2 (Rally)
320i Rallycross
320i, 320T e 323i Gruppo 5
320i e 320T IMSA
318i Turbo Australian SSC/GT Championship



Una foto ufficiale scattata prima della 6 Ore del Mugello disputatasi il 19/3/1978, gara valida per il Mondiale Marche di Gruppo 5. Da sinistra: Anders Oloffson e Bo Emanulesson (320i Team BMW Svezia); Giorgio Francia (320i Team BMW Italia - Osella. Assente Eddie Cheever); Patrick Neve e Harald Gros (320i Team BMW Belgio); Marc Surer e Freddy Kottulinski (320i Team BMW Svizzera); infine Dieter Quester e Derek Bell, che finiranno la gara terzi assoluti e primi di classe (320i Team Faltz). (Foto Autosprint - scansione "blackboxes66")



Torna all'indice
 
<< Art Car: la 320i Gruppo 5 di Roy Lichtenstein E21 Touring e E21 Cabriolet Karmann: due occasioni mancate? >>

 


 
 Sito On Line dal 16/11/2003 - Copyright E21 FANS CLUB 2003 - 2013
Tutti i contenuti di questo sito non sono riproducibili senza il consenso esplicito degli autori
Contattaci -  Realizzato con ASP-Nuke 2.0